Un altro circuito sta per aggiungersi alla (ampia) offerta campana. Sicuramente l’Autodromo di Cellole, nel Casertano, è quello che si è fatto attendere di più dagli appassionati, non solo per le sofferte vicende del passato (cominciate alla metà degli Anni ’90 e terminate nel 2010, anno in cui il circuito fu definitivamente chiuso) ma anche per ciò che, almeno sulla carta, i due imprenditori napoletani patron del progetto – Cosimo Turizio, pilota, classe 1941, arrivato ad un passo dalla Formula 1 e Michele Liguori gentleman driver, avvocato – promettono. Intanto il passaggio più importante ha avuto il via libera dalla provincia di Caserta: il settore Urbanistica dell’Ente ha infatti varato il piano esecutivo per la realizzazione della struttura che avrà una superficie di quasi 250mila metri quadrati con un circuito di circa 3mila metri quadrati. L’iter, dopo un brusco stop, ha ricevuto l’accelerazione definitiva dopo che il consiglio comunale di Cellole, con apposita delibera, ha approvato la variante urbanistica con cui ha diminuito la superficie impegnata.

Pista di oltre 3 chilometri: Ma nei giorni scorsi è arrivata anche un’altra autorizzazione, probabilmente la più rilevante per gli sportivi, quella di secondo grado della Fia che dà il via libera a tutte le gare nazionali e internazionali di automobilismo, esclusa la Formula 1. Nel dettaglio l’Autodromo di Cellole potrà disporre di una pista lunga 3,2 chilometri compreso un altro piccolo circuito dedicato ai kart. Non mancheranno un paddock da 12 mila metri quadrati, ristorante, 36 box, sala congressi da 700 metri quadrati, un albergo, scuola di pilotaggio, eliporto, centro medico con sala operatoria nel pieno rispetto della normativa internazionale. Secondo indiscrezioni a Cellole ci saranno sì gare di auto e moto, ma anche eventi – non esclusi i test che le case automobilistiche riservano alla stampa specializzata – e meeting di auto storiche.

Il concorrente dell’Aci: Tuttavia a mettere i bastoni tra le ruote – è il caso di dirlo – potrebbe essere il nascente circuito di Sessa Aurunca progettato come Centro di guida sicura dell’Aci pronto per il 2016 e distante meno di 10 chilometri dalla pista di Cellole. Di fatto si tratta di un circuito dedicato ai corsi di guida, ma non è escluso che si presti anche ad altre attività. D’altra parte l’impegno economico non è indifferente (7,3 milioni interamente finanziati dalla Regione Campania) così come non sarà indifferente l’impulso che il potente segretario generale dell’Aci, Ascanio Rozera, darà alla struttura visto che lui è nativo proprio di Sessa Aurunca.

Silvio Campione

fonte: http://www.quattroruote.it/news/napoli/2015/01/02/napoli_via_libera_all_autodromo_di_cellole.html

Be Social!:

FORM DI RICHIESTA / REQUEST FORM

Il tuo nome (richiesto) / Your Name (required):

La tua email (richiesto) / Your E-mail (required):

Quale formula desideri: / What formula you want to request:

data arrivo/arrival date:

data partenza/departure date:

Telefono/Your Phone:

Il tuo messaggio / Your Message

Inserisci il codice / Insert the code:captcha

acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell’art. 7 della Legge n. 196/2003

I Agree the Privacy Policy Italian Law n. 196/2003 Art. 7

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *